Centrifuga o estratto di frutta e verdura

Bevande e frullati/Ricette vegane

Centrifuga o estratto di frutta e verdura

Oggi si sente molto parlare di centrifuga di frutta e di estratto di frutta (e di verdura per entrambe) ma una differenza c’è, vediamo qual è e soprattutto come realizzare una centrifuga o un estratto di frutta e verdura gustosa e salutare!

Come vi anticipavo poco fa vi è una differenza tra centrifuga e l’estratto di frutta e verdura.
La differenza tra i due consiste nel fatto che la centrifuga è dotata di una lama sottile circolare che girando ad elevatissime velocità tritura la frutta e la verdura per poi (sfruttando la forza centrifuga) spinge la poltiglia verso un setaccio a fori molto piccoli che fa filtrare il succo trattenendo gli scarti.
L’estrattore invece al posto della lama circolare ha una coclea (una vite senza fine) che non spezza il cibo ma lo mastica e lo spreme, ricavandone il succo.

La differenza dei valori nutrizionali viene influenzata dal numero di giri. 

Una centrifuga effettua tra i 6.000 e i 18.000 giri al minuto, l’estrattore meno di 100. Questo è un dato importante perché più giri compie il nostro macchinario e più genera calore ed incamera molta aria, favorendo così il processo di ossidazione del succo che distrugge parte degli enzimi vivi e delle sostanze nutrienti. L’estrattore invece girando a un bassissimo numero di giri non si surriscalda – per questo viene chiamato “estrattore a freddo” – mantenendo le proprietà nutritive inalterate.

Dopo avervi spiegato la differenza tecnica tra le due possibilità di realizzare una centrifuga o un estratto di frutta e verdura veniamo alla ricetta di oggi!
La nostra proposta per questa ricetta è un aperitivo salutare ricco di frutta!
Molti di voi immaginano l’aperitivo come un momento a pre-pasto a base di stuzzichini salati e vino (il prosecco) o alcolici, ma un’alimentazione salutare prevede che la frutta vada mangiata sempre prima di ogni pasto perché con i suoi enzimi e nutrienti aiuta la buona digestione, mentre mangiandola alla fine del pasto invece la rallenta.

Tra i vari ingredienti che abbiamo previsto di utilizzare oggi c’è la zucca. Ne avevamo già parlato per altre ricette infatti, oltre ad essere un frutto tipico della stagione autunnale e invernale, la zucca contiene numerose proprietà nutritive. Ad esempio la zucca consumata cruda mantiene inalterate le sue proprietà: è ricca di antiossidanti e betacarotene, ottima per prevenire i mali di stagione e per ritardare l’invecchiamento cellulare.
Il succo di zucca è indicato in caso di ulcera e di particolari condizioni di acidità all’interno dell’apparato digerente, inoltre viene consigliato in caso di insonnia perché ha proprietà sedative.
La cosa interessante è che ha solo 20 calorie per 100 grammi!

Dosi per 250 ml circa (1 tazza) per la centrifuga o l’estratto di frutta e verdura:

  • 2 arancia senza buccia
  • 1 carota
  • 100 g zucca con buccia
  • 1 piccolo pezzetto di zenzero
  • ¼ di limone senza buccia

Preparazione della centrifuga o estratto di frutta e verdura

Lavare la frutta e verdura scelta ovviamente bio. Iniziare la centrifuga o estratto inserendo per primo lo zenzero ed il limone (lo zenzero troppo piccolo se inserito per ultimo rischia di non rilasciare il proprio succo mentre il limone serve a non ossidare la bevanda), proseguire con i restanti ingredienti.
Vi consigliamo di bere appena fatta la vostra centrifuga o estratto di frutta e verdura così da non perdere i numerosi nutrienti presenti, in quanto dopo 20 minuti questi ultimi si vanno perdendo.

banner-ricettario

Leave us a comment