Per molti anni ho “predicato” inascoltato

Nella mia funzione di direttore di cooperativa ortofrutticola, da diversi anni avvisavo i soci che le piccole aziende sarebbero state espulse a breve dal mercato globalizzato e che nel biologico avremo potuto trovare una possibilità di sopravvivenza.
Per molti anni ho “predicato” inascoltato.

Vuoi saperne di più? Vieni a trovarci!

La Storia dell’Ortodidattico

La storia dell’Ortodidattico “Il Profumo della Freschezza” di Lusia è indissolubilmente legata alla famiglia Maggiolo. E’ con la morte della mamma dei fratelli Maggiolo che prende avvio la storia di questo piccolo pezzo di terra. L’eredità lasciataci da lei furono questi due ettari di terra e un buono del tesoro. L’idea iniziale su come impiegare i soldi fu la costruzione di una piccola tomba di famiglia in cui dare riposo alla mamma e al papà insieme. Graziano, uno dei tre fratelli, aveva sentito più volte l’amarezza da parte della mamma riguardo lo stato di abbandono in cui versava l’orto da anni ormai, un orto in cui lei aveva lavorato per molto tempo, e propose di utilizzare i soldi ricevuti per rimettere in ordine la piccola azienda agricola.

La proposta trovò l’entusiasmo di tutti e tre e questo, nel giro di pochi anni,  li portò a costituire l’ortodidattico cercando di farlo il più bello possibile proprio in memoria della mamma.

Dopo anni i tre fratelli, che si ritrovavano solo qualche volta all’anno, hanno ripreso a lavorare assieme e quindi a condividere tutti i problemi, non solo di lavoro.

La mamma da lassù sarà sicuramente contenta anche di questa ritrovata sintonia familiare.

Proprio all’inizio dell’attività alcune maestre che venivano a raccogliere ortaggi nell’orto hanno insistito e spinto i tre fratelli a realizzare la fattoria didattica per spiegare alle nuove generazioni l’importanza del rispetto della natura.

Renato, appassionato di cucina, ha inserito nel progetto anche una scuola di cucina e conseguentemente è nato il ristorante e quindi l’agriturismo vegano. Da lì sono nate l’insalateria e il “bar verde”.

Geo&Geo - Intervista

Puntata del 27 aprile 2016.

Invitati da Sveva Sagramola siamo andati a parlare del progetto dell’Ortodidattico “Il Profumo della Freschezza” di Lusia.

Tutto lo staff e le persone presenti sono state colpite dalla nostra storia.

Signature_bread
Renato Maggiolo
Relazioni e Ristorante

I Nostri Volti

Renato, il più vecchio, si occupa dell’agriturismo, della fattoria didattica e di chiacchierare in giro, Francesco, il più tecnico, della coltivazione dell’orto e Graziano, il più commerciale e pratico, degli acquisti e delle manutenzioni.

Ma non sono solo i tre fratelli l’anima dell’Ortodidattico “Il Profumo della Freschezza” ma è stata coinvolta l’intera famiglia dalla figlia di Francesco, laureanda in economia, che si occupa della contabilità, alla figlia di Renato, dottore in scienze della formazione, che ha impostato la didattica per le scolaresche e le settimane verdi.

La moglie di Renato, maestra in pensione, si occupa dei laboratori per gli scolari e la cognata Federica dell’occorrente per il funzionamento del ristorante.
Tra le tante cose buone nate nel corso degli anni, forse la più importante è stata la ricomposizione familiare.
Questa volta accomunati da Madre Terra.